L’istituto Sherman B è convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN), scopri i Servizi Convenzionati Il compito del SSN è quello di garantire la tutela della salute del cittadino e consentire a tutti l’accesso ai servizi, senza alcuna distinzioni né di natura sociale né individuale. Il SSN stabilisce livelli di prestazioni per la cui fruizione può essere prevista la con-partecipazione alla spesa da parte del cittadino stesso, noto come Ticket.

Il SSN e regionale prevede vari livelli di esenzione dal pagamento del ticket, in presenza di determinate condizioni. Queste possono variare in relazioni a diversi criteri: La patologia, il reddito, l’età e la gravidanza…

ESENZIONE PER PATOLOGIA

Sono esentati quei cittadini che effettuano diagnosi e accertamenti diagnostici mirati strettamente alla propria patologia. Per avere l’esenzione bisogna disporre di un codice sanitario che il medico di famiglia dovrà annotare all’atto della compilazione di una prescrizione esente.

L’interessato può ottenere tale codice esibendo agli sportelli dell’Azienda Sanitaria Locale un documento di identità valido insieme alla tessera sanitaria, codice fiscale, certificato dello specialista di una struttura pubblica che comprovi la patologia

ESENZIONE PER ETA’ O REDDITO

Per questo tipo di esenzione è la ASL di pertinenza che rilascia a ciascuno un’attestazione redatta sulla base della “Dichiarazione di sussistenza delle condizioni che danno diritto ad esenzione della compartecipazione alla spesa sanitaria”

ESENZIONE PER GRAVIDANZA

Alcuni esami sono erogati in forma agevolata alle donne in stato interessante e ai relativi partners e le prestazioni ammissibili sono definite dal D.M. 22 luglio 1966 e s.m.i recante “Prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale e relative tariffe”.

Per usufruire di tali agevolazioni è necessario esibire un certificato di gravidanza per le prestazioni a carico della donna ed un certificato attestante lo stato di famiglia in corso di validità per il partner.

Suggeriamo di consultare il proprio medico di base per la corretta procedura e normativa vigente per l’esenzione.